Facciamo amicizia?

Melissa 5 anni (Italia)

Dario era un piccolo pesciolino giallo e si sentiva tanto triste nell’oceano Pacifico della Nuova Zelanda, dove viveva, perché i suoi numerosi fratelli erano molto più lunghi di lui e possedevano anche delle lucenti squame argentee.

Un giorno, mentre  i suoi fratelli giocavano a rincorrersi tra la spuma dell’oceano, stufo delle prese in giro Dario decise di nascondersi sotto alcune pietre. Trovò lì Carlo, un giovane granchio solitario, che gli raccontò di una sirena magica di nome Elisa. Questa creatura stava cercando qualcuno per farle compagnia: si sentiva molto sola perché suo padre, re tritone, si era allontanato per un lungo viaggio. Dario rimase a chiacchierare ore e ore con il granchietto e non si accorse che si fece notte. Proprio quella sera i suoi fratelli dovevano migrare altrove seguendo la corrente del Pacifico, diretti in Australia, e sarebbero ritornati a casa solo dopo alcuni mesi. Dario, impaurito, chiese al granchio se poteva dormire insieme a  lui, ma Carlo, un po’ scontroso, gli rispose che preferiva dormire da solo per paura della murena che abitava nello scoglio di sopra e di notte era sempre troppo affamata e golosa com’era poteva mangiare entrambi.

Così il pesciolino giallo si ritrovò solo e al buio nelle acque profonde ed ebbe un po’ di paura. Ben presto, però, alcune affusolate mani femminili gli fecero una carezza sul dorso dandogli tranquillità. Dario si calmò e smise di tremare: era Elisa la sirena. 

«Ciao pesciolino, come ti chiami?»

«Dario, e tu?»

«Elisa, sono la principessa dell’oceano Pacifico ma sono sempre sola, non ho né fratelli né sorelle e mio padre, re tritone, viaggia spesso nell’Atlantico per delle riunioni di lavoro e mi annoio» disse con una vocina triste.

Gonfiando il petto e sentendosi per la prima volta coraggioso, Dario le propose:

«Ho un’idea per noi due. Sai, ho tanti fratelli, ma non mi fanno mai giocare con loro perché sono giallo e mi prendono in giro…»

«Davvero? E cosa vuoi dirmi con questo?» 

Elisa si sedette su uno scoglio, molto interessata.

«Possiamo farci compagnia finché non torna tuo padre».

«Oh Dario, davvero faresti amicizia con me? Non so come ringraziarti…  hai portato il sole nella mia vita con le tue pinne gialle!»

E da quel giorno Dario ed Elisa furono inseparabili.

 Tre mesi dopo, al ritorno del re tritone, Dario fu nominato cavaliere del Sole, viste le sue squame e pinne gialle, in segno di gratitudine per aver fatto amicizia e compagnia a Elisa. Ora i fratelli di Dario finalmente lo guardavano con il rispetto che meritava. 

Una opinione su "Facciamo amicizia?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: